Il Taglio arriva con i buoni propositi post vacanze. C’è solo da decidere, lob o bob?

Il rientro dalle vacanze porta con sè la voglia di ripartire, una volta rigenerate, con tanti buoni propositi: dal “quest’anno cascasse il mondo mi iscrivo in palestra e ci vado!” al “Non voglio più prendermela per le sciocchezze”…senza dimenticare il classico “basta con compromessi e junk food, da settembre solo semi di chia e avocado toast per stare bene” e via dicendo.

Benessere di Corpo e Mente…passa anche dai capelli?

Scherzi a parte, il benessere che pervade corpo e (soprattutto) mente durante il periodo di vacanza più lungo dell’anno, ci coglie sempre piacevolmente di sorpresa e vorremmo conservarlo il più a lungo possibile. Niente (o quasi…dipende dalle località) traffico, nessun capo che pretende il lavoro per “ieri” e soprattutto tanto tanto sole e …mare (o montagna, insomma, paesaggi mozzafiato in tutti i casi).

Energia Positiva a noi!

Tutto ciò genera inevitabilmente una voglia di cambiamento di noi stesse, cercando di far confluire queste energie positive che in vacanza ci fanno anche muovere di più, in un atteggiamento di forza che accolga il mutamento delle prospettive. E dunque cosa c’è di meglio nel tradurlo in un vero e proprio taglio dei rami secchi? In molti casi si tratta banalmente di un haircut, che poi così banale non è. In altri, può anche arrivare a un vera e propria pulizia delle negatività chhe ci circondano (persone invidiose comprese).

Non solo, rientriamo che abbiamo goduto di sole e mare, ma ahimè i nostri capelli, anche se schiariti dal sole, sono inevitabilmente più secchi e danneggiati. Perciò la scelta di dedicarci di più a noi stesse che abbiamo inequivocabilmente e deliberatamente preso mentre eravamo stese sul lettino in riva al mare, fa bene anche ai nostri capelli!

Ora, si tratta di scegliere: Long o Bob?

 

Si tratta solo di optare per un taglio netto e senza compromessi, con un rigoroso bob cut, oppure lasciare più flessibilità a noi stesse e stare sul long bob. Trattasi in entrambi i casi di un carrè che riesce a dare volume al viso troppo allungato, e al contempo riesce otticamente a sfilare un viso troppo paffuto. Se avete un viso tondo si raccomanda un lob mosso, mentre scalato in caso di un volto tondeggiante.

Le sue origini non sono recenti, sembra che risalga addirittura agli anni ’20, ma nel corso del tempo è tornato spesso di moda e senz’altro è stato molto apprezzato in questo 2019. Amato non solo dalle celebrities ma un po’ da tutte.

LOB: il carrè lungo più amato del 2019

Il lob, il cui nome è il risultato di mix di due termini long + bob, sta ad indicare un carrè ma lungo che arriva oltre le spalle. È molto versatile perché non solo sta bene a tutte, si adatta perfettamente ad ogni chioma liscia o riccia che sia e si può sfoggiare con le lunghezze perfettamente dritte o con scalature.

Tra l’altro è un tipo di taglio perfetto per chi non riesce a rinunciare alle acconciature, come la coda di cavallo o ponytail o al classicissimo bun (chignon), visto che la sua lunghezza è ideale per poterle realizzare.   

Sia il Bob che il Long Bob possono essere asimmetrici, con riga centrale e ciuffo più lungo rispetto a quello dell’altro lato della testa. Per chi ha i capelli mossi o ricci, questo haircut si può portare anche con riga centrale. È un taglio altresì facile da gestire dato che non richiede particolare attenzione per mantenerlo, a meno che non vogliate mantenere invariata la lunghezza e quindi se la chioma comincia ad allungarsi è bene darci una piccola spuntatina.

E che la stagione ricominci, siamo pronte e più belle che mai!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *