Author Archives: Matteo Felici

  • -
halloween-pumpkin-carving-face

Che c’azzecca la zucca ad Halloween?

Tags : 

Oltre a essere di stagione, la zucca è il simbolo di Halloween per eccellenza…Perchè?

La zucca intagliata, simbolo di Halloween, ormai entrato a pieno titolo tra le nostre festività, prende il nome di Jack-o’-lantern. Questo nome deriva da una vecchia leggenda irlandese che narra di Jack, un fabbro avaro e ubriacone, che un giorno incontra il diavolo, desideroso di prendersi la sua anima.

Jack, astutamente lo intrappolò, circondandolo di croci; una volta sotto ostaggio, chiese al demonio di risparmiargli l’ anima, quando sarebbe morto. E così fu

Il giorno della sua morte, Jack salì al cielo ma gli fu impedito l’accesso al paradiso. Preso dalla disperazione, si recò all’inferno dal Diavolo, il quale mantenne infatti la sua promessa e non gli permise di entrare all’inferno.

Jack fu costretto a vagare in eterno nelle tenebre tra l’inferno e il paradiso. Mosso da compassione, il Diavolo prese un tizzone e glielo diede per aiutarlo a illuminare il cammino.

Jack mise il tizzone ardente in una rapa e da quel momento in poi si aggirò sulla terra senza un posto dove andare, illuminando il suo cammino con quella che poi venne soprannominata Jack O’Lantern.

Nel giorno dei morti gli irlandesi scavavano rape, barbabietole e patate, inserendo dentro una fonte di luce che tenesse lontano gli spiriti maligni e Jack. Le zucche sono state introdotte intorno al il 1800, in America, come contenitore per le lanterne, poiché erano più capienti e facili da trovare, diventando così ufficialmente il simbolo di Halloween.

snoopy

LA ZUCCA, UN OTTIMO AIUTO PER PELLE E CAPELLI E NEMICO NUMERO UNO DELLA RITENZIONE IDRICA

La zucca ha infinite proprietà nutrizionali, che aiutano a contrastare persino alcune patologie.

Innanzitutto, è un valido aiuto per prevenire le malattie cardiovascolari. Il betacarotene è un importante antiossidante che aiuta a contrastare l’insorgenza dei radicali liberi e, quindi, l’invecchiamento cellulare. Inoltre, la zucca è ricca di grassi buoni come l’Omega-3, un alleato ideale per la riduzione di colesterolo e trigliceridi e per l’abbassamento della pressione sanguigna.

Nutre e protegge pelle, capelli e unghie. Le vitamine e gli antiossidanti rendono la polpa della zucca un’ ottima amica in fatto di bellezza, specialmente nella preparazione di maschere e creme fai da te, emollienti per il corpo e fortificanti per capelli ed unghie fragili e che tendono a spezzarsi.

Allontana l’insonnia e l’ansia Ricca di magnesio, miorilassante naturale, il consumo di zucca facilita la distensione dei muscoli. La presenza di magnesio aiuta il rilassamento muscolare, apportando benefici fisici e umorali. Inoltre, la zucca contiene triptofano, un amminoacido coinvolto nella produzione della serotonina, il cosiddetto ormone del buonumore, utile a combattere l’insonnia, la fame nervosa e la depressione.

La zucca contro la ritenzione idrica L’acqua e il potassio presenti nella zucca favoriscono la diuresi e contrastano la ritenzione dei liquidi, disturbo dovuto spesso ad uno stile di vita poco corretto: dieta squilibrata e ricca di sodio, vita sedentaria, scarsa idratazione ne sono i maggiori responsabili. Il consumo di zucca, quindi, facilita l’organismo a liberarsi dai liquidi trattenuti e a sgonfiarsi.

E allora, mentre teniamo lontano gli spiriti dalle nostre case, godiamoci le mille ricette con la zucca, per un Halloween di benessere!

 

 


  • -
sea-sunny-person-beach

I buoni propositi post vacanze: stop a invecchiamento di pelle e capelli

Se le vacanze sono finite anche per voi , consolatevi con la strategia dei buoni propositi: funziona!

E’ un po’ come se iniziassimo un nuovo anno scolastico e questo sarà l’anno in cui: “mi metto in forma, mi impongo di uscire dall’ufficio a un orario decente, m’iscrivo in palestra…oppure sto più attenta all’alimentazione” e così via.

Sapere di avere dei compiti importanti, rivolti a noi stessi, è molto più confortante che ricordare l’elenco dei sospesi in ufficio, non vi pare?

Tra i buoni propositi, diremmo in prima linea, ci deve essere quello di non trascurare più (dopo sole e mare) i nostri capelli e di correre al rientro dal parrucchiere! Appuntamento in salone, dunque, per tagliare le punte ed eventualmente riprendere il colore, se necessario. Ma soprattutto per porre rimedio ai danni di settimane di esposizione al sole, stress di un anno intero, etc…

nfusion

Potete provate Fusion, linea di prodotti di Wella, come sempre top di gamma, che ripara i capelli danneggiati e li protegge contro la rottura. Penetrando all’ interno della corteccia dei capelli, permette di riparare la fibra capillare e avere i capelli più morbidi e forti. Scoprite di più qui: http://www.justbparrucchieri.it/prodotti

Quindi, uscite dal Salone come nuove e rigenerate dai benefici della vacanze, è ora di mettere in pratica il secondo buon proposito, che, secondo la nostra classifica di importanza, e senz’altro quello di mangiare bene e iniziare la sana abitudine di un’alimentazione corretta. Potete decisamente far molto per pelle e capelli.

 

 

Ecco una ricetta depurativa e rigenerante del cuoio capelluto:

Straccetti di tonno all’aceto balsamico

600 gr di tonno fresco in un unico trancio

2 spicchi d’aglio

1 mazzetto di odori (salvia, rosmarino)

Aceto balsamico

EVO

Sale e pepe a piacere

Procedimento

Tagliate il trancio di pesce a striscioline di circa 0,5 cm di larghezza e conditele in un piatto con sale e pepe e le spezie tritate.

Scaldate in padella olio e aglio e quindi versatevi le strisce di pesce, rigirandole continuamente fino a doratura. Quindi cospargetele di aceto che farete sfumare.

Servite caldo con la guarnizione di rametto di rosmarino e salvia freschi.

Perché il tonno aiuta nel processo di rallentamento dell’invecchiamento?

E’ un eccellente alimento ricco di acidi grassi OMEGA 3, proteine ad alto valore biologico e Sali minerali, tra cui potassio e selenio e vitamina B12. L’esposizione solare causa un danno al tessuto connettivo e ai capelli, favorendo la formazione delle rughe, l’invecchiamento delle punte e lo sfibramento del capello.

Una dieta ricca di acidi grassi come l’omega 3 riesce a bloccare il processo di invecchiamento assicurandoci un buon effetto anti-età.

(Fonte: A tavola non si invecchia-Romano Fabbrocini e Cuccarini.)

 


  • -
maldives-ile-beach-sun-37921

VALIGIA: DON’T PANIC!

 Stanno arrivando le tanto attese vacanze, (per alcuni sono anche già finite), ma la stragrande maggioranza degli italiani aspetta Agosto per fare almeno due settimane di vero relax
Tutto bene fin qui…
 ma quando siamo a ridosso del giorno fatidico della partenza, ahimè ci sono i bagagli a cui pensare!
 
correre running sport vita su marte 04
Fare la valigia per molte è un vero e proprio incubo: cosa portare? farà sempre caldo? e se piove? la sera un maglioncino o ci vuole proprio il giubbino?
Domande che attanagliano ognuna di noi che, oltretutto, deve moltiplicarle per i componenti viaggiatori della famiglia!
La fatica maggiore poi è quando si va in località esotiche e quindi la regola aurea del “Non vado mica nel deserto, se mi manca qualcosa lo compro” non vale e bisogna pensare ad ogni  cosa ivi compresi i medicinali di prima necessità perché, si sa, quando non si porta qualcosa poi serve sempre!!!
 
Ah!!! Passa quasi la voglia?!
Ma no, dai…in fondo, se la si prende dal verso giusto, può essere divertente.
Ecco alcuni consigli utili per rendere l’attività dei bagagli, un hobby quasi irrinunciabile!
Scelta del tipo di valigia
Zaino, trolley o borsone a spalla? Dipende tutto dalla meta e dal mezzo che userete per giungervi. Se state partendo per un villaggio all inclusive in auto o in aereo, è chiaro che il trolley comodo con le rotelle, fa al caso vostro. Ma se avete intenzione di fare diverse tappe che ogni volta prevedono un nuovo mezzo di trasporto, consigliamo zaino o al massimo il borsone, indubbiamente più carino dello zaino da trekking adatto a mete più wild.
Sacchetti di diverso colore
Una cosa molto utile è quella di insacchettare e dividere tutto per trovare subito le cose, non dimenticarle e non isterizzarci per ritrovare un pettine in mezzo a magliette e  mutande sparsi in valigia.
Questi sacchettini, acquistabili al supermercato, ci sono per ogni cosa: accessori, medicine, costumi, roba sporca, scarpe, vestiti, etc.
Trucco assai comodo e utile: sacchetto rosa per la biancheria intima, sacchetto trasparente per costume e parei, e così via. Sarà più semplice ritrovare subito tutto, anche se la vacanza prevede spostamenti e relativi svuotamenti della valigia! Naturalmente, si comprano una sola volta e durano per sempre!
 
Selezionare e Riciclare e Buttare
A questo punto, parte della logistica è fatta: ora manca il contenuto. Cosa porto???
E’ un bel momento, utile per fare anche un bel ‘ripulisti’, che dite?
 
Costumi: siamo sicure di portarli tutti? In fondo certamente ne avrete preso almeno uno della nuova collezione approfittando dei saldi estivi, dunque lasciate a casa un paio di quelli dell’85!
So…è difficile buttarli: sono cimeli con così tanti ricordi di momenti vissuti che potrebbero parlarvi anche dal cassonetto della spazzatura! Meglio conservarli…profumano ancora di lunghe sere d’estate e corse affannate e di quella sua maglietta fina…(cit.)
 
Ma almeno possiamo fare selezione di magliette e prendisole: non tutti sono adeguati allo stesso luogo. T-shirt pratiche perfette per la vacanza on the road, non vanno d’accordo con vestitini per la barca a Capri!
Insomma vedete voi, ma il consiglio è quello contare il totale giorni che state via e portare l’outfit corrispondente all’70% del totale (fatta eccezione per l’intimo). Qualcosa infatti si può rimettere, anche abbinandolo in maniera diversa.
Prodotti per il Beauty
Non dimenticate lo spazzolino e il dentifricio…potreste accorgervene troppo tardi, quando i negozi sono tutti chiusi! Non si parte mai senza le proprie creme viso, da sole e doposole, ma soprattutto con lo shampoo giusto e la protezione per i capelli contro gli effetti del vento e del sole: o volete passare l’estate come uno dei Jackson Five nei mitici anni ’80?
Consigliamo i prodotti Solar e Luxe Oil dell’alta gamma System che proteggono, curano e riparano i capelli per tutta l’estate
Tech&Book
Si a un paio di libri, no alla tecnologia!
Ricordate, andare in vacanza significa soprattutto ricaricarvi di energia, approfittare del tempo libero per godere di un sano relax. Per questo consigliamo di fare un periodo di “digital detox”. Lo so, non è semplice, ma basta lasciare a casa un caricabatteria e il gioco è fatto: no social, yes party!
pexels-photo-513110
Al ritorno avrete modo di vedere tutte le foto delle vacanze altrui, compresi i cocktail al tramonto, il fritto misto sulla spiaggia e il boccale di birra con lo sfondo del campo da beach-volley
Ma non sono le stesse dell’anno prima?!
Packing List
Infine stampatevi da internet una bella lista, fatta sicuramente da qualcuno del segno della vergine- perché solo loro posseggono una tale precisione da cecchino- e spuntate le cose man mano che le fate.
 
A questo punto, non ci resta che augurarvi: Buone vacanze!!!
 

  • -
girl-1561989_1280

Lo sport fa bene ai capelli?

E’ Appena passato il giro d’Italia con la tappa Milano-Monza e noi abbiamo ancora il cuore tinto di rosa.

Se l’emozione di veder sfrecciare a più di 50 allora, Nibali &Co è ancora fresca, in un week end che ha fatto il pieno di sport con la contemporanea Monza- Montevecchia, l’ultima partita di Totti alla Roma e altro ancora, una domanda sorge spontanea:

Lo sport fa bene ai capelli?

Fare attività fisica offre indubbi vantaggi per la salute in generale. Chi fa sport vede diminuire il rischio di malattie cardiovascolari, di diabete, di obesità, senza sottovalutare il benessere di sfogare ansia e stress.  Ma se sappiamo quanto faccia bene per il nostro organismo fare esercizio, non immaginiamo che possa invece danneggiare i nostri capelli, specialmente se lunghi e delicati!

Chi pratica sport con una certa costanza sa quanto sia difficile mantenere i capelli in ordine e soprattutto in salute. Lo sport che più di ogni altro danneggia la salute dei capelli è il nuoto per l’elevata presenza del cloro; tuttavia, qualsiasi tipo di attività fisica tende a far apparire i capelli spenti e stressati a causa dei frequenti lavaggi Se pratichiamo sport aerobici, anche al chiuso della palestra, siamo solite raccogliere i capelli all’ indietro, in una coda o treccia, tirandoli ben stretti e fissandoli con elastici. L’attrito che ne deriva può portare alla perdita dello strato protettivo più esterno del capello accentuandone la fragilità. I rischi sono lo sfilacciamento, le doppie punte e la rottura. Meglio quindi optare per una fascia o una bandana.

Chi pratica sport all’aperto, invece, espone i capelli a minacce quali vento, aria inquinata e sole. Doppie punte e secchezza dei capelli, disidratazione sono solo alcuni degli effetti collaterali indesiderati. Fate in modo di usare un cappello protettivo e curate sempre i capelli con prodotti dotati di protezione solare.

La maggior parte degli sport implica un notevole dispendio energetico e, di conseguenza, si tende a sudare molto: lavare i capelli al termine dell’attività fisica risulta indispensabile. I lavaggi frequenti però non aiutano a rendere i capelli luminosi e forti. Fondamentale è affidarsi a prodotti professionali specifici per lavaggi frequenti e non da supermercato in modo da non sottoporre i capelli ad ulteriore stress. Nella scelta dello shampoo preferite un prodotto non troppo aggressivo e abbinatelo ad una maschera nutriente in grado di rimettere in sesto la vostra chioma.

Ricordiamo sempre che rame, zinco e selenio sono elementi importanti per riequilibrare il benessere dei nostri capelli. Il rame è un costituente essenziale della melanina, la sostanza di natura proteica che conferisce colore alla pelle e ai capelli. Lo zinco è prezioso per chi ha capelli sottili e fragili. Il selenio aiuta il capello a crescere robusto e solido.  Rame e zinco funzionano meglio se consumati insieme e si trovano negli stessi cibi: funghi, semi di girasole, aragoste, granchi, gamberi e ostriche. Il selenio si trova in cereali integrali e crostacei.

Ricetta per un’insalata rinfrescante e toccasana per i nostri capelli.images

Prendete del lattughino fresco, aggiungete qualche foglia di spinacino. Cospargete di semi di girasole e aggiungete 4 o 5 mazzancolle, preventivamente cotte. Abbinate alcuni spicchi di arancia e condite a piacere con Olio e sale.

Fresca e piena di energia, grazie a rame zinco e vitamina C

Buon allenamento!

 


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi